Glossar

Source: PR-Grundlagenwerk „Public Relations – Corporate Communications für Kommunikations- Marketing- und Werbeprofis“ von Angela Kreis-Muzzulini und Bernhard Müller, Verlag Huber Frauenfeld, ISBN 978-3-7193-1372-2


- Nessun valore - (1) | A (15) | B (13) | C (65) | D (5) | E (12) | F (7) | G (17) | H (2) | I (23) | K (1) | L (8) | M (32) | N (7) | O (13) | P (30) | Q (2) | R (23) | S (23) | T (10) | U (8) | V (7) | W (4)
Bearbeiten
Lobbying esterno Influsso indiretto sulla formazione delle opinioni di esponenti della politica attraverso il pubblico, ad esempio favorendo, investendo mezzi finanziari, la pubblicazione di articoli in media scelti.
Linea guida dell'impresa >Linea direttiva
Linguaggio aziendale Il linguaggio aziendale o corporate wording definisce il codice lingua ufficale dell’impresa e in generale i principi linguistici della stessa.
Lead (dall’inglese: piombo, precedere, condurre) Introduzione in grassetto o corsivo di un articolo stampa. Un buon lead risponde ai 6 punti interrogativi della comunicazione e induce a continuare la lettura -> Ws,
Linea direttiva Formulazione concisa della politica e dell’identità (corporate Identity) aziendali. La linea direttiva descrive in forma semplice, facilmente comprensibile gli scopi e gli obiettivi dell’azienda, i suoi principi gestionali nei confronti dell’ambiente interno ed esterno. La linea direttiva esprime la filosofia aziendale e costituisce così la base per i valori e per l’atteggiamento del management. Nello stesso tempo rispecchia la cultura aziendale e il codice comportamentale di tutti i membri dell’impresa. Linee direttive sono linee guida indispensabili per il raggiungimento degli obiettivi aziendali e non possono essere formulazioni campate in aria, senza un vissuto e una ricaduta nella quotidianità dell’impresa.
Lobbying (letteralmente da Lobby: atrio) indica la cura delle relazioni con personalità in posizione chiave segnatamente in campo politico ed economico nell’ottica di difendere interessi di categoria, di singoli settori e gruppi di interesse con lo scopo finale di influenzare positivamente la presa di decisone politica
Logo Segno distintivo dell’azienda nella forma del marchio d’immagine, di parola o di entrambi. Un logo d’immagine è ad esempio la stella di Mercedes o l’immagine di Nike; logo verbale è il carattere di stampa di un’impresa (Coca-Cola), esempi di logo combinato immagine/parola sono Adidas con le tre strisce o Pierrot-Lusso con il cuore.
Lavoro/ Relazioni di lavoro Dette anche “Relazioni di lavoro”, indicano la gestione delle relazioni dei rappresentanti dei lavoratori con i lavoratori stessi e con gli organi direttivi dell’impresa.